Tutti i post con etichetta educazione

Convegno “Biennale dell’educazione al patrimonio 2020 (BEP20)” – 30-31 marzo e 1 aprile, Foggia

Categorie: 2020, Convegni, News
Commenti disabilitati su Convegno “Biennale dell’educazione al patrimonio 2020 (BEP20)” – 30-31 marzo e 1 aprile, Foggia

Su richiesta dei proff. Anna Dipace e Pierpaolo Limone, segnaliamo il convegno “Biennale dell’educazione al patrimonio 2020 (BEP20)”.
Il convegno si terrà dal 30.03.2020 al 01.04.2020 a Foggia, presso il Dipartimento di Studi Umanistici, Università degli Studi di Foggia (via Casa Nutrizione).
La Biennale dell’educazione al patrimonio 2020 (BEP20) – unica nel suo genere in Italia – che inaugura una serie di convegni internazionali in cui la comunità scientifica mondiale che si occupa di educazione al patrimonio propone temi di riflessione e futuri ambiti di ricerca.
Nel convegno saranno valorizzate sia le ricerche e le esperienze significative, sia gli sviluppi e le applicazioni tecnologiche che sostengono l’educazione al patrimonio.
Il fil rouge di questa prima edizione della Biennale sarà l’educazione al patrimonio come strumento di recupero dello svantaggio sociale. Questo tema sarà il punto di incontro e la cassa di risonanza per le ricerche, le esperienze, le applicazioni tecnologiche che stanno favorendo lo sviluppo delle potenzialità educative in cinque principali ambiti tematici:

  • Patrimonio culturale e territorio
  • Patrimonio culturale e tipologie di pubblico
  • Patrimonio culturale e tecnologie
  • Patrimonio culturale e apprendimento
  • Patrimonio culturale e valutazione

Per l’occasione sono state indette una call for paper e una call for doctoral thesis.
Per ulteriori informazioni: http://www.gobep.it/index.php/it/

Comunicato

Seminario “Educazione alla legalità, principi costituzionali tra scuola, territorio e ruolo della magistratura” – 11 gennaio, Catania

Categorie: Archivio Seminari
Commenti disabilitati su Seminario “Educazione alla legalità, principi costituzionali tra scuola, territorio e ruolo della magistratura” – 11 gennaio, Catania

Su richiesta dei proff. Paolina Mulè e Alessio Annino, segnaliamo il seminario “Educazione alla legalità, principi costituzionali tra scuola, territorio e ruolo della magistratura”.
Il seminario si terrà in data 11.01.2020 dalle ore 09.00 alle ore 14.00 a Catania, presso l’Aula Conferenze, Dipartimento di Scienze Politiche e Sociali dell’Università degli Studi di Catania (via Gravina, 8).
Il Seminario mira a promuovere la cultura della legalità, riflettendo sul ruolo culturale, istituzionale e sociale dell’insegnante, nonché il ruolo della famiglia, del territorio e del ruolo della magistratura. Si analizzeranno, inoltre, i modelli, le pratiche alla luce dei principi costituzionali, sia in prospettiva pedagogica che giuridica.
Per maggiori informazioni: http://www.dsps.unict.it/it/Dipartimento/Tutti%20gli%20avvisi%20del%20Dipartimento/dibattito-educazione-alla-legalit%C3%A0-principi

Locandina

Pubblicazione Rivista “Formazione, lavoro, persona” sul tema “Prima infanzia tra cura ed educazione”

Categorie: News, Rivista
Commenti disabilitati su Pubblicazione Rivista “Formazione, lavoro, persona” sul tema “Prima infanzia tra cura ed educazione”

Su richiesta dei proff. Andrea Potestio e Giuseppe Bertagna, segnaliamo la pubblicazione del nuovo numero della rivista “Formazione, lavoro, persona” sul tema “Prima infanzia tra cura ed educazione”.
Sul sito sono disponibili anche le nuove call per l’anno 2020 e le indicazioni per inviare le proposte.
Per maggior informazioni: http://forperlav.unibg.it

 

Convegno internazionale sugli studi di genere in ambito italiano e lusofono – 25-27 maggio 2020, Foggia

Categorie: Convegni, News
Commenti disabilitati su Convegno internazionale sugli studi di genere in ambito italiano e lusofono – 25-27 maggio 2020, Foggia

Su richiesta della Prof.ssa Antonella Cagnolati, segnaliamo il convegno internazionale sugli studi di genere in ambito italiano e lusofono.
Il convegno internazionale si terrà dal 25.05.2020 al 27.05.2020 a Foggia, presso l’Università degli Studi di Foggia.
Il termine stereotipo [dal greco stereòs (στερεο), duro, solido e typos (τύπος), immagine], ha il significato di immagine rigida. È il modo a cui la nostra mente ricorre per semplificare il raziocinio e costruire i propri riferimenti culturali e ideologici. Per meglio spiegare il concetto di stereotipizzazione/categorizzazione, possiamo ricorrere a quella che Lakoff (1987) definisce teoria classica delle categorie ovvero la convinzione che la categoria sia un contenitore di oggetti/persone con caratteristiche comuni. E non esiste nulla di più banale e
pericoloso – continua Lakoff – come la categorizzazione, per definire il nostro pensiero e costruire la realtà che ci circonda. Trattandosi di una opinione preconcetta, che si impone come cliché sui membri di una comunità l’applicazione dello stereotipo ci porta a considerare in maniera differente uno stesso comportamento, a seconda dell’attore coinvolto. Tutto ciò è particolarmente evidente e violento quando si ragiona di questioni di genere. Uomini e donne, sin dall’infanzia, vengono educati attraverso stereotipi che creano e ricreano aspettative limitando così le libertà individuali. Pensiamo, ad esempio, al bombardamento al quale siamo
sottoposti, per tutta la vita, da parte dei Mass Media con la diffusione di certe rappresentazioni sociali che ci forniscono risorse simboliche importanti nelle quali ci identifichiamo.Aurelia Casares (2008) ci ricorda che tutto ciò crea un modello vuoto, una struttura di contrasti e relazioni in cui si includono nozioni e valori che possono essere manipolati e utilizzati per uno scopo ben preciso. Esiste una necessità di adeguarci personalmente agli stereotipi e che corrisponde alla necessità di sentirci socialmente integrati. Per questa ragione, tale stabilità è sostenuta da un circolo sociale che produce un meccanismo di retroalimentazione tra immagini mentali (simboli, archetipi) e condizioni reali in cui uomini e donne si muovono. Queste ultime, al contrario, non costituiscono un modello stabile ma profondamente diversificato a seconda dell’ambiente culturale e sociale preso in considerazione. Gli Studi femministi, di genere, di cultura, sulle donne così come i movimenti LGBTIQA+ e le teorie queer danno il loro contributo per ripensare i ruoli di genere all’interno della società, attribuendo un nuovo significato ai modelli imposti per metterli, in questo modo, di fronte ad una morale conservatrice dai concetti fissi e statici.
Per maggiori informazioni: https://www.unifg.it/eventi/vi-congresso-sugli-studi-di-genere-ambito-italiano-e-lusofono

Locandina

Call nuovo numero “Pedagogia e Vita” sul tema “Identità e educazione”- 15 gennaio 2020

Categorie: Archivio Call
Commenti disabilitati su Call nuovo numero “Pedagogia e Vita” sul tema “Identità e educazione”- 15 gennaio 2020

Su richiesta della Prof.ssa Nicoletta Rosati, segnaliamo la call del nuovo numero “Pedagogia e Vita” sul tema “Identità e educazione”.
Il nostro tempo, che si è dato molte definizioni ma resta sostanzialmente anonimo, è un’età dell’incertezza. La percezione individuale è quella dell’età dello smarrimento e le soluzioni sin qui adottate di certo non possono essere date per scontate, né tantomeno considerate acquisite una volta e per tutte. Il progetto della modernità è sfociato nella globalizzazione. E soprattutto oggi la rivendicazione di libertà e di eguaglianza si associa a quella sempre più pressante della identità/diversità. L’identità, ovvero la risposta alla domanda “chi sono?”, non sul piano del genere né delle minoranze che rivendicano politiche identitarie, ma nel senso più generale e radicale come domanda che coinvolge in modo nuovo tutto e tutti. L’identità che nella sua duplice veste di identità-io e di identità-noi, sfida l’educazione e i suoi sistemi. La pedagogia ha partecipato a questo processo attraverso quell’approccio fondamentale costituito dalla Pedagogia interculturale, cercando nel dialogo una faticosa e difficile terza via. Nonostante ciò, le pratiche educative di tipo interculturale sono messe in discussione e la stessa inclusività degli studenti di origine straniera nella scuola è diventato il gioco duro dell’integrazione. C’è bisogno di aggiornare l’analisi, di riapprofondire la tematica con una ricognizione di ampio respiro e di più acuto sguardo.
Sarà tale bisogno, fondato sull’inedito rapporto tra identità e educazione, a caratterizzare le riflessioni del fascicolo 1/2020 della rivista “Pedagogia e Vita”.
I contributi pervenuti saranno dapprima valutati dalla Redazione e successivamente, se ritenuti validi, sottoposti a doppio referaggio cieco; la loro lunghezza massima non dovrà superare i 25.000 caratteri (spazi inclusi); dovranno essere scrupolosamente impostati secondo le norme redazionali della rivista e dovranno essere inviati, entro e non oltre il 15.01.2020, all’indirizzo email pedagogiaevita@edizionistudium.it.

Call

Giornata di studio “Educare i bambini. I diritti dell’infanzia trent’anni dopo la Convenzione ONU” – 6 dicembre, Messina

Categorie: Archivio Eventi
Commenti disabilitati su Giornata di studio “Educare i bambini. I diritti dell’infanzia trent’anni dopo la Convenzione ONU” – 6 dicembre, Messina

Su richiesta dei Proff. Caterina Sindoni e Alessandro Versace, segnaliamo la giornata di studio “Educare i bambini. I diritti dell’infanzia trent’anni dopo la Convenzione ONU”.
La giornata di studio si terrà in data 06.12.2019 dalle ore 09.00 a Messina, presso l’Aula Magna, Dipartimento di Scienze cognitive, psicologiche, Pedagogiche e degli Studi culturali (COSPECS) dell’Università degli Studi di Messina (via Concezione, 8).
La Giornata di Studio, ha l’obiettivo di avviare una riflessione, anche dal punto di vista storico, sull’infanzia trent’anni dopo la Convenzione sui diritti dell’infanzia e dell’adolescenza (Convention on the Rights of the Child) approvata dall’Assemblea Generale delle Nazioni Unite il 20 novembre 1989 e ratificata dall’Italia il 27 maggio 1991 con la legge n. 176.
L’iniziativa, patrocinata dalla Società Italiana di Pedagogia (SIPED), dal Centro Italiano per la Ricerca Storico-Educativa (CIRSE), dalla Società di Politica Educazione e Storia (SPES) e dall’UNICEF, fa parte delle attività didattiche promosse, per l’a.a. 2019/20, dai proff. Caterina Sindoni ed Alessandro Versace, titolari degli insegnamenti di “Storia della Pedagogia, della Scuola e delle Istituzioni educative” e di “Pedagogia generale e dell’infanzia” (Corso di laurea in Scienze della Formazione e della Comunicazione – sede di Messina) .
Al Seminario di Studio, introdotto e coordinato da Caterina Sindoni e da Alessandro Versace interverranno: Antonia Criscenti (Università di Catania), Vincenzo Schirripa (Università di Roma LUMSA), Andrea Bobbio (Università della Valle d’Aosta), Silvia Scandurra (Università degli Studi di Catania); Anna Maria Murdaca (Università degli Studi di Messina), Dario De Salvo (Università di Messina), Giovanna Costanzo (Università degli Studi di Messina) e Angela Faranda Rizzo, presidente della sezione provinciale di Messina dell’UNICEF.
Per iscrizioni: h.edu@unime.it
Per informazioni: https://twitter.com/UniMeHEdu

Locandina

Pubblicazione Rivista “Annali online della Didattica e della Formazione Docente”

Categorie: News, Rivista
Commenti disabilitati su Pubblicazione Rivista “Annali online della Didattica e della Formazione Docente”

Su richiesta della Prof.ssa Elena Marescotti, segnaliamo la pubblicazione rivista “Annali online della Didattica e della Formazione Docente” numero 18/2019.
La rivista è recuperabile al seguente link: http://annali.unife.it/adfd

Indice

Convegno “Le artiterapie in ambito educativo. Esperienze e scenari” – 13 Novembre, Roma

Categorie: Archivio Convegni
Commenti disabilitati su Convegno “Le artiterapie in ambito educativo. Esperienze e scenari” – 13 Novembre, Roma

Su richiesta della Prof.ssa Gabriella Aleandri, segnaliamo il convegno “Le artiterapie in ambito educativo. Esperienze e scenari”.
Il convegno si terrà in data 13.11.2019, dalle ore 14.30 alle ore 18.30 a Roma, presso l’Aula Volpi, Dipartimento di Scienze della Formazione dell’Università degli Studi di Roma Tre (via del Castro Pretorio, 20).

Locandina

Tavola Rotonda “La Pedagogia dell’infanzia, ieri, oggi e domani” – 15 novembre, Noto (Sr)

Categorie: Archivio Eventi
Commenti disabilitati su Tavola Rotonda “La Pedagogia dell’infanzia, ieri, oggi e domani” – 15 novembre, Noto (Sr)

Su richiesta della Prof.ssa Caterina Sindoni, segnaliamo la tavola rotonda “La Pedagogia dell’infanzia, ieri, oggi e domani”.
La tavola rotonda si terrà in data 15.11.2019 dalle ore 13.00 a Noto (Sr), presso il Consorzio Universitario Mediterraneo Orientale (CUMO), sede del Dipartimento di Scienze cognitive, psicologiche, Pedagogiche e degli Studi culturali (COSPECS) dell’Università degli Studi di Messina (via A. Sofia, 78).
La tavola rotonda, che segue al seminario di studio “Educare i bambini. Pratiche e saperi nei servizi educativi per l’infanzia”, è mirata ad avviare una discussione sui molteplici e fecondi percorsi di ricerca che, ieri e oggi, hanno arricchito la Pedagogia dell’infanzia, e sull’attuale e vivace dibattito sulla qualità dei servizi educativi e sulla formazione delle diverse figure che, a vario titolo, si occupano d’infanzia.
Nel corso della tavola rotonda sarà presentato il volume “Itinerari di Pedagogia dell’infanzia” (a cura di M. Amadini, A. Bobbio, A. Bondioli, E. Musi), pubblicato a Brescia, nel 2018, dalla Casa editrice Scholé.
L’iniziativa, patrocinata dalla Società Italiana di Pedagogia (SIPED), dal Centro Italiano per la Ricerca Storico-Educativa (CIRSE), dalla Società di Politica Educazione e Storia (SPES) e dal Gruppo Nazionale Nidi e Infanzia (GNNI), fa parte delle attività didattiche promosse, per l’a.a. 2019/20, dai proff. Caterina Sindoni ed Alessandro Versace, titolari degli insegnamenti di “Pedagogia generale e dell’infanzia” nelle sedi di Messina e Noto (Corso di studi in Scienze della Formazione e della Comunicazione) .
Alla Tavola rotonda, coordinata da Letterio Todaro (Università di Catania), interverranno: Andrea Bobbio (Università della Valle d’Aosta); Elena Mignosi (Università di Palermo); Tiziana Fornaciari (Gruppo Nazionale Nidi e Infanzia), Caterina Sindoni (Università di Messina) e Alessandro Versace (Università di Messina).
Per informazioni ed iscrizioni: h.edu@unime.it

Locandina

Seminario di studio “Educare i bambini. Pratiche e saperi nei servizi educativi per l’infanzia” – 15 novembre, Noto (Sr)

Categorie: Archivio Seminari
Commenti disabilitati su Seminario di studio “Educare i bambini. Pratiche e saperi nei servizi educativi per l’infanzia” – 15 novembre, Noto (Sr)

Su richiesta della Prof.ssa Caterina Sindoni, segnaliamo il seminario di studio “Educare i bambini. Pratiche e saperi nei servizi educativi per l’infanzia”.
Il seminario si terrà in data 15.11.2019 dalle ore 09.00 a Noto (Sr), presso il Consorzio Universitario Mediterraneo Orientale (CUMO), sede del Dipartimento di Scienze cognitive, psicologiche, Pedagogiche e degli Studi culturali (COSPECS) dell’Università degli Studi di Messina (via A. Sofia, 78).
Il seminario, ha l’obiettivo di avviare una riflessione, anche dal punto di vista storico, sui percorsi di formazione rivolti agli educatori ed agli insegnanti che intendono lavorare nei servizi educativi, nella logica dello “zero-sei”, ma anche a tutti coloro che hanno già maturato un’esperienza professionale in questi servizi promuovendone la qualità attraverso l’elaborazione di buone prassi.
L’iniziativa, patrocinata dalla Società Italiana di Pedagogia (SIPED), dal Centro Italiano per la Ricerca Storico-Educativa (CIRSE), dalla Società di Politica Educazione e Storia (SPES) e dal Gruppo Nazionale Nidi e Infanzia (GNNI), fa parte delle attività didattiche promosse, per l’a.a. 2019/20, dai proff. Caterina Sindoni ed Alessandro Versace, titolari degli insegnamenti di “Pedagogia generale e dell’infanzia” nelle sedi di Messina e Noto (Corso di studi in Scienze della Formazione e della Comunicazione) .
Al Seminario di Studio, introdotto e moderato da Caterina Sindoni, interverranno: Letterio Todaro (Università di Catania); Dario De Salvo (Università di Messina); Andrea Bobbio (Università della Valle d’Aosta); Elena Mignosi (Università di Palermo); Tiziana Fornaciari e Giuseppa Messina (Gruppo Nazionale Nidi e Infanzia).
Per informazioni ed iscrizioni: h.edu@unime.it

Locandina