Gruppi di lavoro

Di seguito sono elencati i gruppi di lavoro approvati del direttivo SIPED il 27 marzo 2014:

  1. Alessandrini, De Natale COMPETENZE MODELLI PEDAGOGICI E STANDARD EUROPEI
  2. Caldin, Giaconi DISABILITA’ E INCLUSIONE
  3. Cagnolati; Covato EDUCAZIONE E STUDI DI GENERE
  4. Corsi, Riva EDUCAZIONE ED ESPERIENZA AFFETTIVA
  5. Lipoma; Macchi EDUCAZIONE MOTORIA E SPORTIVA
  6. Bertagna, Sandrone ISTRUZIONE SUPERIORE, ALTA FORMAZIONE E DOTTORATI DI RICERCA
  7. Bandini; Polenghi L’INTERNAZIONALIZZAZIONE E LA RICERCA STORICO-EDUCATIVA
  8. Beseghi, Ascenzi, Bacchetti LA LETTERATURA PER L’INFANZIA
  9. Aleandri, Grasselli NUOVE FRONTIERE PEDAGOGICHE E LIFELONG LEARNING RICERCA E SVILUPPO
  10. Iavarone; Malavasi PEDAGOGIA DELL’AMBIENTE, SVILUPPO UMANO, RESPONSABILITÀ SOCIALE
  11. Perla, Martini, PEDAGOGIA DELLA SCUOLA
  12. D’Agnese; de Mennato; Zannini PEDAGOGIA DELLE PROFESSIONI DELLA SALUTE E DELLA CURA
  13. Bellingreri, Pati PEDAGOGIA DELLE RELAZIONI EDUCATIVE FAMILIARI
  14. Bobbio; Bondioli PEDAGOGIA DELL’INFANZIA TRA PASSATO E PRESENTE
  15. Fiorucci; Pinto Minerva; Portera PEDAGOGIA INTERCULTURALE
  16. Bruni; Pagano PEDAGOGIA NEOUMANISTICA 2.0
  17. Baldacci, Colicchi PEDAGOGIA TEORETICA
  18. Fabbri; Rossi PRATICHE LAVORATIVE E FORMAZIONE
  19. Calaprice; Crispiani PROFESSIONI EDUCATIVE E FORMATIVE PER IL RICONOSCIMENTO DELLE COMPETENZE IN AMBITO NAZIONALE ED EUROPEO.
  20. Dal Toso, Porcarelli, Triani RELIGIOSITA’ E FORMAZIONE RELIGIOSA
  21. Gemma; Grion STUDENT VOICE
  22. Volpicelli, Palomba, Milana STUDI COMPARATIVI IN EDUCAZIONE
  23. Bellatalla; Spadafora; Striano STUDI DEWEYANI
  24. Galliani; Margiotta TEACHER EDUCATION
  25. Mortari; Tarozzi TEORIA E METODI DELLA RICERCA EMPIRICA IN EDUCAZIONE
  26. Dozza, Federighi, Loiodice – TEORIE, PROCESSI E PROGETTI DI EDUCAZIONE DEGLI ADULTI E DI FORMAZIONE PERMANENTE
  27. Rivoltella, Rossi TRAIETTORIE NON LINEARI
  28. Cunti, Simeone ORIENTAMENTO, COUNSELING, CURA EDUCATIVA
  29. Viganò, Grange, Girotti RICERCA PEDAGOGICA E VALUTAZIONE

 

Per l’attivazione dei gruppi di lavoro si richiede:

1. di comunicare la loro composizione ai sensi del c. 3 dell’art. 8 del nostro Statuto che riporto: “Ciascun gruppo di lavoro è costituito con delibera del Consiglio Direttivo, su proposta motivata di almeno 10 soci”, i dieci soci (almeno) che ne fanno parte tra soci ordinari (colleghi di ruolo in ambito universitario) e soci cooptati (dai dottorandi di ricerca agli assegnisti ecc.);

2. di proporre al Consiglio Direttivo, per ciascun gruppo di lavoro, almeno due coordinatori così da assicurare continuità e vitalità, nel tempo, alle loro attività, qualora, per qualsivoglia motivo accademico, uno dei coordinatori si trovasse nell’impossibilità di un impegno costante e fattivo;

3. di costituirsi, ciascun gruppo di lavoro, sul modello del “gruppo di ricerca”, così da garantire alla Società, in tempi scientificamente ragionevoli e adeguati, i risultati della loro attività e della loro produzione.