Tutti i post con etichetta convegno

Convegno Siped 2020 Padova – Partecipazione

Categorie: 2020
Commenti disabilitati su Convegno Siped 2020 Padova – Partecipazione

Memoria ed educazione. Identità, narrazione, diversità

Convegno Nazionale SIPED

Università degli Studi di Padova, 19-20 marzo 2020

SCHEDA DI PARTECIPAZIONE

Il modulo deve essere compilato entro e non oltre il 09.03.2020

Convegno Siped 2020 Padova – Call junior

Categorie: 2020
Commenti disabilitati su Convegno Siped 2020 Padova – Call junior

Memoria ed educazione. Identità, narrazione, diversità

Convegno Nazionale SIPED

Università degli Studi di Padova, 19-20 marzo 2020

SCHEDA DI PRESENTAZIONE CONTRIBUTO

PER LA SESSIONE DEI SOCI JUNIOR

La presente scheda deve essere compilata entro e non oltre il 27.02.2020
Comunicazione di accettazione/rifiuto entro il 05.03.2020

Convegno “La progettazione partecipata per la promozione di stili di vita attivi a livello scolastico e territoriale” – 29 gennaio, Bergamo

Categorie: 2020, Convegni, News
Commenti disabilitati su Convegno “La progettazione partecipata per la promozione di stili di vita attivi a livello scolastico e territoriale” – 29 gennaio, Bergamo

Su richiesta del prof. Antonio Borgogni, segnaliamo il convegno “La progettazione partecipata per la promozione di stili di vita attivi a livello scolastico e territoriale”.
Il convegno si terrà in data 29.01.2020 dalle ore 09.30 alle ore 13.00 a Bergamo, presso l’Aula Magna, Dipartimento di Scienze Umane e Sociali, dell’Università degli studi di Bergamo (piazzale S. Agostino, 2).
Nel corso dell’evento verranno presentati i risultati di una ricerca qualitativa effettuata in alcuni Istituti Scolastici Superiori di Bergamo e provincia sul tema degli stili di vita attivi e sani. I focus group hanno coinvolto in primo luogo i docenti di Scienze Motorie e Sportive, Scienze Biologiche, Ambientali e dell’Alimentazione e, in seguito, gli studenti di varie classi degli Istituti in momenti di condivisione e discussione. Il coordinatore della ricerca e i rappresentanti degli Istituti presenteranno i risultati, le azioni in essere, i progetti e le idee emerse nel corso degli incontri per promuovere stili di vita attivi e sani. Secondo gli ultimi dati dell’OMS (2019) la percentuale di adolescenti italiani che non raggiunge i livelli minimi di attività motoria consigliati dall’OMS è peggiorata tra il 2001 e il 2016 raggiungendo l’88,6% mentre si registrano lievi miglioramenti negli altri Paesi indagati. Tali percentuali sono correlate con vari fattori tra cui i più rilevanti, a livello familiare, sono l’educazione, la residenza e la condizione socioeconomica. Il convegno si concluderà con la discussione dei risultati da parte di accademici finalizzata alla messa in rete dei progetti emersi e all’individuazione di prospettive educative innovative.

Locandina

Convegno “Biennale dell’educazione al patrimonio 2020 (BEP20)” – 30-31 marzo e 1 aprile, Foggia

Categorie: 2020, Convegni, News
Commenti disabilitati su Convegno “Biennale dell’educazione al patrimonio 2020 (BEP20)” – 30-31 marzo e 1 aprile, Foggia

Su richiesta dei proff. Anna Dipace e Pierpaolo Limone, segnaliamo il convegno “Biennale dell’educazione al patrimonio 2020 (BEP20)”.
Il convegno si terrà dal 30.03.2020 al 01.04.2020 a Foggia, presso il Dipartimento di Studi Umanistici, Università degli Studi di Foggia (via Casa Nutrizione).
La Biennale dell’educazione al patrimonio 2020 (BEP20) – unica nel suo genere in Italia – che inaugura una serie di convegni internazionali in cui la comunità scientifica mondiale che si occupa di educazione al patrimonio propone temi di riflessione e futuri ambiti di ricerca.
Nel convegno saranno valorizzate sia le ricerche e le esperienze significative, sia gli sviluppi e le applicazioni tecnologiche che sostengono l’educazione al patrimonio.
Il fil rouge di questa prima edizione della Biennale sarà l’educazione al patrimonio come strumento di recupero dello svantaggio sociale. Questo tema sarà il punto di incontro e la cassa di risonanza per le ricerche, le esperienze, le applicazioni tecnologiche che stanno favorendo lo sviluppo delle potenzialità educative in cinque principali ambiti tematici:

  • Patrimonio culturale e territorio
  • Patrimonio culturale e tipologie di pubblico
  • Patrimonio culturale e tecnologie
  • Patrimonio culturale e apprendimento
  • Patrimonio culturale e valutazione

Per l’occasione sono state indette una call for paper e una call for doctoral thesis.
Per ulteriori informazioni: http://www.gobep.it/index.php/it/

Comunicato

Convegno “ATEE Spring Conference 2020” – 20-22 maggio, Firenze

Categorie: 2020, Convegni, News
Commenti disabilitati su Convegno “ATEE Spring Conference 2020” – 20-22 maggio, Firenze

Su richiesta della prof.ssa Maria Ranieri, segnaliamo il convegno “ATEE Spring Conference 2020”.
Nel 2020 la Spring Conference ATEE sarà ospitata dall’Università di Firenze. Il tema principale del convegno riguarda il ruolo della tecnologia digitale e dei media nella formazione degli insegnanti, anche alla luce delle crescenti disuguaglianze sociali.
La scadenza per l’invio dell’abstract è stata prorogata al 03.02.2020.
I contributi accettati saranno pubblicati in una delle seguenti riviste: “Form@re”, “Media education. Studi, ricerche, buone pratiche”, “RIEF”, “REM”.
Tra i keynote speaker internazionali, Renee Hobbs della Rhode Island University (USA) e Shakuntala Banaji della London School of Economics and Political Science (UK).
Per maggiori informazioni: https://www.ateespring2020.education

Locandina

Convegno Internazionale di Studi “Altre cento di queste favole. Riflessioni e incontri sulla figura e l’opera di Gianni Rodari a un secolo dalla nascita” – 14-15 gennaio 2020, Catania

Categorie: Archivio Convegni
Commenti disabilitati su Convegno Internazionale di Studi “Altre cento di queste favole. Riflessioni e incontri sulla figura e l’opera di Gianni Rodari a un secolo dalla nascita” – 14-15 gennaio 2020, Catania

Su richiesta del prof. Letterio Todaro, segnaliamo il convegno “Altre cento di queste favole. Riflessioni e incontri sulla figura e l’opera di Gianni Rodari a un secolo dalla nascita”.
Il convegno si terrà dal 14.01.2020 al 15.01.2020 a Catania, presso l’Università degli Studi di Catania (piazza Università).
In occasione del centenario dalla nascita di Gianni Rodari, il convegno propone un’occasione di incontro e di riflessione, di natura multidisciplinare e interdisciplinare, sulla figura e l’opera del ‘maestro della fantasia’, ricordato come autore centrale nel panorama di sviluppo della letteratura dell’infanzia in Italia nel Novecento. La partecipazione di studiosi provenienti da più settori di ricerca, con in prima linea di studiosi di storia e teoria della letteratura per l’infanzia, di discipline pedagogiche, ma anche di studiosi appartenenti a domini di indagine extra-pedagogici (storia contemporanea, italianistica, storia della lingua italiana, psicologia dello sviluppo, sociologia) intende consegnare all’occasione di convegno la considerazione del rilievo e dello spessore che la figura di Rodari assume in termini di protagonismo intellettuale, rispetto a una storia più generale della cultura e della società italiana nella seconda metà del Novecento. Inoltre, l’apertura internazionale, assicurata dal contributo offerto da studiosi provenienti prevalentemente dall’Europa dell’Est, segnala l’importanza di recuperare il senso dell’incidenza dell’esperienza rodariana dentro un panorama storico internazionale, fortemente caratterizzazto dalle situazioni e dalle vicende poltico-culturali del secolo trascorso.
Per maggiori informazioni: http://www.disfor.unict.it/it/content/altre-cento-di-queste-favole-incontri-e-riflessioni-sulla-figura-e-lopera-di-gianni-rodari

Locandina

Convegno di Studi “Scuole e Maestri nel Mezzogiorno d’Italia tra Ottocento e Novecento. Sguardi, problemi e nuovi percorsi di ricerca” – 18 e 19 dicembre, Messina

Categorie: Archivio Convegni
Commenti disabilitati su Convegno di Studi “Scuole e Maestri nel Mezzogiorno d’Italia tra Ottocento e Novecento. Sguardi, problemi e nuovi percorsi di ricerca” – 18 e 19 dicembre, Messina

Su richiesta della prof.ssa Caterina Sindoni, segnaliamo il convegno di studi “Scuole e Maestri nel Mezzogiorno d’Italia tra Ottocento e Novecento. Sguardi, problemi e nuovi percorsi di ricerca”.
Il convegno di studi si terrà dal 18.12.2019 al 19.12.2019 a Messina, presso l’Aula Magna del Rettorato ed Aula Magna del Dipartimento di Scienze cognitive, Psicologiche, Pedagogiche e degli Studi culturali dell’Università degli Studi di Messina (via Concezione, 6/8).
Il Convegno rientra tra le attività del PRIN 2017, Istruzione e sviluppo nel Sud Italia dall’Unità all’età giolittiana (1861-1914) promosse dall’Unità locale di Messina.
Al convegno interverranno: Carmen Betti, Luciana Bellatalla, Salvatore Agresta, Maurizio Piseri, Paolo Campione, Letterio Todaro, Filippo Sani, Caterina Sindoni, Dario De Salvo, Antonia Criscenti, Leonardo Acone, Daria Gabusi, Angelo Gaudio, Brunella Serpe, Stefano Lentini, Alessandro Sanzo, Tiziana Pironi, Daniela Novarese, Vittoria Calabrò, Giuseppe Trebisacce, Livia Romano, Salvatore Bottari, Anna Colaci, Rosario Moscheo, Paolo Mucciardi, Silvia Scandurra, Fabio Stizzo, Francesco Bossio, Vincenzo Schirripa, Vittoria Bosna, Franca Pesare, Fabio Pruneri.

Locandina

Convegno internazionale sugli studi di genere in ambito italiano e lusofono – 25-27 maggio 2020, Foggia

Categorie: Convegni, News
Commenti disabilitati su Convegno internazionale sugli studi di genere in ambito italiano e lusofono – 25-27 maggio 2020, Foggia

Su richiesta della Prof.ssa Antonella Cagnolati, segnaliamo il convegno internazionale sugli studi di genere in ambito italiano e lusofono.
Il convegno internazionale si terrà dal 25.05.2020 al 27.05.2020 a Foggia, presso l’Università degli Studi di Foggia.
Il termine stereotipo [dal greco stereòs (στερεο), duro, solido e typos (τύπος), immagine], ha il significato di immagine rigida. È il modo a cui la nostra mente ricorre per semplificare il raziocinio e costruire i propri riferimenti culturali e ideologici. Per meglio spiegare il concetto di stereotipizzazione/categorizzazione, possiamo ricorrere a quella che Lakoff (1987) definisce teoria classica delle categorie ovvero la convinzione che la categoria sia un contenitore di oggetti/persone con caratteristiche comuni. E non esiste nulla di più banale e
pericoloso – continua Lakoff – come la categorizzazione, per definire il nostro pensiero e costruire la realtà che ci circonda. Trattandosi di una opinione preconcetta, che si impone come cliché sui membri di una comunità l’applicazione dello stereotipo ci porta a considerare in maniera differente uno stesso comportamento, a seconda dell’attore coinvolto. Tutto ciò è particolarmente evidente e violento quando si ragiona di questioni di genere. Uomini e donne, sin dall’infanzia, vengono educati attraverso stereotipi che creano e ricreano aspettative limitando così le libertà individuali. Pensiamo, ad esempio, al bombardamento al quale siamo
sottoposti, per tutta la vita, da parte dei Mass Media con la diffusione di certe rappresentazioni sociali che ci forniscono risorse simboliche importanti nelle quali ci identifichiamo.Aurelia Casares (2008) ci ricorda che tutto ciò crea un modello vuoto, una struttura di contrasti e relazioni in cui si includono nozioni e valori che possono essere manipolati e utilizzati per uno scopo ben preciso. Esiste una necessità di adeguarci personalmente agli stereotipi e che corrisponde alla necessità di sentirci socialmente integrati. Per questa ragione, tale stabilità è sostenuta da un circolo sociale che produce un meccanismo di retroalimentazione tra immagini mentali (simboli, archetipi) e condizioni reali in cui uomini e donne si muovono. Queste ultime, al contrario, non costituiscono un modello stabile ma profondamente diversificato a seconda dell’ambiente culturale e sociale preso in considerazione. Gli Studi femministi, di genere, di cultura, sulle donne così come i movimenti LGBTIQA+ e le teorie queer danno il loro contributo per ripensare i ruoli di genere all’interno della società, attribuendo un nuovo significato ai modelli imposti per metterli, in questo modo, di fronte ad una morale conservatrice dai concetti fissi e statici.
Per maggiori informazioni: https://www.unifg.it/eventi/vi-congresso-sugli-studi-di-genere-ambito-italiano-e-lusofono

Locandina

Convegno internazionale “‘L’essere umano non è chiamato a vivere, ma a ‘vivere bene”. L’impegno educativo di un maestro per la costruzione della vita buona (Giuseppe Mari 1965-2018)” – 7 dicembre, Mestre (Ve)

Categorie: Archivio Convegni
Commenti disabilitati su Convegno internazionale “‘L’essere umano non è chiamato a vivere, ma a ‘vivere bene”. L’impegno educativo di un maestro per la costruzione della vita buona (Giuseppe Mari 1965-2018)” – 7 dicembre, Mestre (Ve)

Su richiesta del Prof. Emanuele Balduzzi, segnaliamo il convegno internazionale “‘L’essere umano non è chiamato a vivere, ma a ‘vivere bene”. L’impegno educativo di un maestro per la costruzione della vita buona (Giuseppe Mari 1965-2018)”.
Il convegno si terrà in data 07.12.2019 dalle ore 09.00 alle ore 17.30 a Mestre (Ve), presso l’Aula Magna del campus di Mestre dell’Università degli Studi di Venezia (via dei Salesiani, 15).
Il convegno vedrà la presenza di relatori italiani e stranieri, che hanno avuto in passato esperienze di collaborazione con il Prof. Mari, si avvicineranno ad alcune tematiche di ricerca a lui care con lo scopo di presentare, anche alle luce di riflessioni e studi personali, quei guadagni educativi oggi particolarmente propositivi e fecondi.

Locandina

Convegno ECER 2020 “Educational Research (Re)connecting Communities” – 25-28 agosto 2020, Glasgow (UK)

Categorie: Convegni, News
Commenti disabilitati su Convegno ECER 2020 “Educational Research (Re)connecting Communities” – 25-28 agosto 2020, Glasgow (UK)

Su richiesta della Prof.ssa Elisabetta Biffi, segnaliamo il convegno ECER 2020 “Educational Research (Re)connecting Communities”.
Il convegno si terrà dal 25.08.2020 al 28.08.2020 a Glasgow (UK).
The ECER (European Conference on Educational Research) 2020 in Glasgow intends to interrogate the capacity of educational research to address the complexity of the challenges that are encountered in connecting and reconnecting communities in contemporary Europe
Per maggiori informazioni: https://eera-ecer.de/ecer-2020-glasgow/

Call