ZigaForm version 6.1.2
Pubblicazione Rivista "Women&Education" sul tema "Genere, legami materni e pedagogie narrate. Storie di vita, immaginario collettivo ed esperienze formative"

Pubblicazione Rivista “Women&Education” sul tema “Genere, legami materni e pedagogie narrate. Storie di vita, immaginario collettivo ed esperienze formative”

Pubblicazione Rivista “Women&Education” sul tema “Genere, legami materni e pedagogie narrate. Storie di vita, immaginario collettivo ed esperienze formative”

Su richiesta delle Prof.sse Simonetta Ulivieri, Francesca Dello Preite, Michela Baldini e Dalila Forni, segnaliamo la Pubblicazione del numero 3/2043 della Rivista “Women&Education” sul tema “Genere, legami materni e pedagogie narrate. Storie di vita, immaginario collettivo ed esperienze formative”.
Con il neo-femminismo degli anni Settanta si fa strada nelle donne la convinta valutazione del proprio sé sessuato: ovvero che le disuguaglianze tra uomini e donne non siano la conseguenza naturale dei loro corpi, diversamente sessuati, ma che siano il prodotto storicamente dato di una costruzione sociale di un genere, quello femminile, da sempre identificato, stigmatizzato come inferiore. Il sesso, come insieme delle caratteristiche fisiologiche tese a identificare le donne, come agenti della riproduzione, come corpi votati alla generazione e alla maternità, diventa l’elemento secolare di distinzione tra maschi e femmine, e questa differenza sessuale serve, viene utilizzata per una precisa costruzione sociale, con ruoli stereotipati di genere.
I saggi presenti in questo numero, nella loro varietà, rappresentano altrettanti percorsi di lettura mettendo in luce il fatto che affrontare il tema della maternità significa spesso muoversi all’interno di confini non definiti. Guardando ai contesti generali emerge che la maternità è una costruzione simbolica socialmente e pedagogicamente significativa, ma se osserviamo la particolarità dei comportamenti e dei vissuti individuali notiamo quante siano le differenze che accompagnano tanti percorsi materni. La ricerca pedagogica nasce e si autorappresenta anche attraverso le storie di vita che narra e attraverso la relazione educativa tra madri e figli, in particolare, quando si collocano in situazioni di difficoltà, di crisi, di assenza e di abbandono.
Tra letteratura e narrazione, tante sono le piste di ricerca che testimoniano come prenda forma l’educazione e come le rappresentazioni del materno, presente o assente, positivo o negativo, facciano parte indissolubilmente della storia dell’umanità e del suo sviluppo.
Per accedere alla rivista: https://ojs.pensamultimedia.it/index.php/women_education/issue/view/345

Articoli correlati