ZigaForm version 6.1.2
Call for Papers Rivista "Qtimes - Journal of Education, Technology and Social Studies" sul tema "Le nuove frontiere per la progettazione e la didattica inclusive"

Call for Papers Rivista “Qtimes – Journal of Education, Technology and Social Studies” sul tema “Le nuove frontiere per la progettazione e la didattica inclusive”

Call for Papers Rivista “Qtimes – Journal of Education, Technology and Social Studies” sul tema “Le nuove frontiere per la progettazione e la didattica inclusive”

Su richiesta delle prof.sse Amalia Lavinia Rizzo e Marianna Traversetti, segnaliamo la Call for Papers della Rivista “Qtimes – Journal of Education, Technology and Social Studies” (https://www.qtimes.it) sul tema “Le nuove frontiere per la progettazione e la didattica inclusive”.
Riflessioni epistemologiche, ricerche empiriche ed esperienze sui disturbi e sulle difficoltà di apprendimento e di comportamento. La call ha l’obiettivo di documentare e valorizzare l’importanza della progettazione e della valutazione inclusive per tutti gli allievi della classe e, in particolare, per coloro i quali presentano difficoltà di apprendimento e comportamento, e disturbi specifici dell’apprendimento (DSA), attraverso riflessioni epistemologiche, ricerche empiriche ed esperienze che delineino un’analisi critica e problematizzante all’interno del più ampio dibattito pedagogico e scientifico.
La Call propone una riflessione rispetto a determinate domande:

  • Come l’evoluzione della concezione delle difficoltà di apprendimento e di comportamento, e dei DSA influisce sulla progettazione inclusiva della didattica e della valutazione?
  • Qual è il contributo della ricerca scientifica per la realizzazione di una pratica didattica inclusiva ed efficace nelle classi eterogenee?
  • Quali sono gli aspetti metodologico-didattici da tener presente nella messa in atto di un’adeguata prevenzione didattica, in presenza di disturbi del neurosviluppo
  • Quali sono le implicazioni cognitive, organizzative ed emotivo-motivazionali da tener presente nel curricolo scolastico delle varie discipline?
  • Secondo quali modalità il Piano Didattico Personalizzato può integrarsi con la progettazione di classe?
  • Come è possibile promuovere la competenza dell’imparare ad imparare in classi frequentate da allievi/e con difficoltà o DSA?
  • Quali sono le modalità di implementazione della didattica universitaria per le studentesse e gli studenti con DSA?

Come è nella tradizione e nello spirito di questa Rivista, si invitano educatori, insegnanti, dottori di ricerca, assegnisti, ricercatori, studiosi, accademici, professionisti, esperti e responsabili politici, a presentare studi teorici e/o ricerche sui seguenti temi:

  • la didattica preventiva dei DSA e delle difficoltà di apprendimento e comportamento nella scuola dell’infanzia e nella scuola primaria;
  • la progettazione di Piani Didattici Personalizzati per allievi/e difficoltà di apprendimento e comportamento, e con DSA nei vari ordini di scuola;
  • la didattica universitaria per studenti/esse con DSA;
  • l’orientamento per studenti/esse con DSA nell’istruzione secondaria e terziaria;
  • la motivazione e la gestione delle emozioni legate all’apprendimento e allo studio;
  • lo sviluppo del metodo di studio per allievi/e con DSA;
  • la valutazione degli apprendimenti in presenza di difficoltà o di DSA;
  • la valutazione e la certificazione delle competenze in presenza di difficoltà o di DSA;
  • le competenze culturali, metodologiche e relazionali di insegnanti esperti che operano nella scuola inclusiva;
  • la gestione della classe inclusiva, degli strumenti compensativi e delle misure dispensative.

Le proposte vanno inviate all’indirizzo e-mail della redazione: qtimesredazione@gmail.com indicando il numero per il quale si intende sottomettere il paper.
Gli studiosi interessati ad inviare il proprio saggio sono pregati di prendere visione di:

  • Per la sottomissione dell’abstract: Abstract Template
  • Per la scrittura del saggio: Norme Redazionali

Le proposte verranno sottoposte al referaggio attraverso la tecnica del doppio-cieco.
L’esito della valutazione verrà comunicata agli autori via e-mail.

Call

Articoli correlati