ZigaForm version 6.1.2

Service Learning

Coordinatori: Domenico Simeone, Livia Cadei

Descrizione

Negli ultimi anni, anche nel nostro Paese, si sono diffuse esperienze di Service-Learning (SL). Si tratta di attività di servizio solidale realizzate dagli studenti, destinate a soddisfare bisogni reali ed effettivamente percepiti da una comunità, pianificate istituzionalmente in forma integrata con il processo di apprendimento. Grazie ad un’attenta costruzione curricolare, che prevede l’integrazione degli aspetti legati alle attività di servizio con il raggiungimento degli obiettivi formativi, il service-learning favorisce infatti lo sviluppo delle competenze sociali e professionali negli studenti attraverso la partecipazione attiva all’interno della comunità. Ciò si basa sulla convinzione che le strategie di apprendimento esperienziale siano alla base del processo di apprendimento e che allo stesso tempo l’attività di servizio sia collegata al sapere disciplinare.
Significativo nel metodo del service-learning, quindi, è il rapporto che si delinea tra studenti, comunità e università, per mezzo di una feconda articolazione tra servizio e apprendimento.
La novità del service-learning però si attesta non tanto nello sviluppo di competenze tecniche, ma nella curvatura dell’apprendimento verso il servizio alla comunità, in modo da formare cittadini responsabili che siano in grado e interessati a prendersi cura dei contesti e delle comunità nelle quali vivono. Nelle situazioni reali a contatto con bisogni concreti, gli studenti hanno l’occasione di fare esperienza della complessità dentro le comunità ed i luoghi di crescita e formazione, ma pure di sperimentare la possibilità di offrire un contributo di responsabilità e di solidarietà in quegli stessi contesti.

Obiettivi

Il gruppo di lavoro si propone di:

  • promuovere e coordinare attività di ricerca sia metodologiche sia applicative nell’ambito del service-learning;
  • irrobustire la riflessione pedagogica per sostenere la diffusione di tale dispositivo pedagogico e la sua importanza per lo sviluppo di sistemi educativi inclusivi in società sempre più complesse;
  • promuovere iniziative interdisciplinari;
  • promuovere convegni e seminari scientifici;
  • diffondere gli esiti delle ricerche compiute.

Componenti

Sara Bornatici, Università di Brescia
Livia Cadei, Università Cattolica del Sacro Cuore
Rosita Deluigi, Università di Macerata
Diego Di Masi, Università di Torino
Alessandra La Marca, Università di Palermo
Rita Locatelli, Università Cattolica del Sacro Cuore
Enrico Miatto, IUSVE – Istituto Universitario Salesiano Venezia
Emanuele Serrelli, Università Cattolica del Sacro Cuore
Domenico Simeone, Università Cattolica del Sacro Cuore
Paola Zini, Università Cattolica del Sacro Cuore

Description

In recent years, experiences of service-learning (SL) have also become widespread in our country. These are solidarity service activities carried out by students, aimed at meeting real needs genuinely perceived by a community, and institutionally planned in an integrated form with the learning process. Thanks to a careful curriculum construction that involves integrating aspects related to service activities with the achievement of educational objectives, service-learning promotes the development of social and professional skills in students through active participation within the community. This is based on the belief that experiential learning strategies form the basis of the learning process and, at the same time, that service activities are connected to disciplinary knowledge.
Significant in the service-learning method is the relationship that takes shape between students, the community, and the university, through a fruitful articulation between service and learning.
The novelty of service-learning lies not so much in the development of technical skills, but in the orientation of learning towards community service. This is aimed at shaping responsible citizens who are capable and interested in caring for the contexts and communities in which they live. In real-life situations involving concrete needs, students can gain experience of the complexity within communities and places of growth and education. Additionally, they also get to experiment with the possibility of providing a contribution of responsibility and solidarity in contexts.

Objectives

The working group aims to

  • Promote and coordinate both methodological and applied research activities in the field of service-learning,
  • Strengthen pedagogical reflection to support the dissemination of this pedagogical approach and its importance for the development of inclusive educational systems in increasingly complex societies,
  • Promote interdisciplinary initiatives,
  • Organize conferences and scientific seminars,
  • Disseminate the results of the conducted research.