ZigaForm version 6.1.2
Giornate di Studio "Literacy and development in Southern Italy from Italian Unification to the Giolittian Era (1861-1914)" - 4-5 giugno, Alghero (Sassari) - Locandina

Giornate di Studio “Literacy and development in Southern Italy from Italian Unification to the Giolittian Era (1861-1914)” – 4-5 giugno, Alghero (Sassari)

Giornate di Studio “Literacy and development in Southern Italy from Italian Unification to the Giolittian Era (1861-1914)” – 4-5 giugno, Alghero (Sassari)

Su richiesta della prof.ssa Brunella Serpe, segnaliamo la Giornate di Studio a conclusione del PRIN 2017 “Literacy and development in Southern Italy from Italian Unification to the Giolittian Era (1861-1914)”.
L’evento, ospitato dall’Università degli Studi di Sassari, si terrà dal 04.06.2024 al 05.06.2024 presso l’Aula Melis Dipartimento di Architettura, Design e Urbanistica, Complesso Santa Chiara dell’Università degli studi di Sassari (Piazza Molo 2, Alghero, Sassari).
Il convegno di Alghero intende presentare gli esiti del Progetto di Rilevante Interesse Nazionale 2017 Istruzione e sviluppo nel sud Italia dall’Unità all’età giolittiana (1861-1914). Il PRIN ha messo a fuoco la complessa relazione tra istruzione e sviluppo attraverso una raccolta quantitativa di dati, robusti, comparabili e analitici, relativi ai processi di scolarizzazione, riferiti ad alcune regioni italiane: Basilicata, Calabria, Campania, Sardegna e Sicilia.
Il punto di forza del progetto è costituto dalle metodologie e dalle fonti impiegate. L’obiettivo delle quattro unità di ricerca coinvolte (Università di Sassari, capofila – PI Fabio Pruneri, Università della Calabria – Brunella Serpe, Università di Catania – Stefano Lentini, Università di Messina – Caterina Sindoni) è stato quello di utilizzare dati, raccolti prevalentemente negli archivi locali, per contribuire ad una valutazione quali/quantitativa, critica e innovativa delle ragioni del divario che ancora colpisce il nord e il sud Italia.
Nel corso del convegno studiosi nazionali e internazionali, archivisti, cultori delle discipline storico educative confronteranno i risultati delle loro indagini anche nella prospettiva di una prosecuzione delle ricerche in chiave comparativa.

Locandina

Articoli correlati