Newsletter Siped – Tutorial

Tutorial per la richiesta del servizio Newsletter
Istruzioni per la compilazione dei campi

Newsletter Siped

1

IL SUO NOME

In questo campo bisogna indicare nome e cognome della persona che invia la comunicazione. Può essere un socio SIPED, una segreteria, un collaboratore, o altri.

2

IL SUO INDIRIZZO EMAIL

Indicare l’indirizzo email di quest’ultima persona/servizio, ovvero la mail di chi concretamente richiede l’inserimento della comunicazione nella newsletter.

3

NOMINATIVI DEI SOCI SIPED REFERENTI PER LA COMUNICAZIONE (APPARIRANNO NEL MESSAGGIO)

Andranno qui indicati il nome o i nomi dei soci SIPED per conto dei quali la comunicazione è inviata.

Tale nome può coincidere con il precedente, ovvero del nominativo dell’inviante, oppure differire da questo o, ancora, raccogliere i nominativi di altri colleghi per i quali la comunicazione è proposta.

Ricordiamo che, come per la precedente gestione, l’accoglimento di una richiesta di invio sul servizio di newsletter è riservato ai soci SIPED, ovvero di quelli in regola con le quote associative (Art. 2, c. 6 e 7 dello Statuto).

4

OGGETTO DEL MESSAGGIO (MAX 15 PAROLE)

È indispensabile che sia a cura di chi compila il format stabilire l’oggetto della comunicazione. L’indicazione è quella di farlo in termini chiari e sintetici (considerando che i soci riceventi WeekNews verosimilmente stabiliranno cosa approfondire o meno a partire da questo primo elemento).

5

MESSAGGIO PER LA NEWSLETTER
(MAX 500 PAROLE)

Analogamente a quanto sopra, deve essere una scelta ponderata di chi invia la comunicazione determinare il testo illustrativo dell’oggetto. Tale testo deve essere ragionevolmente sintetico (massimo 500 parole): apparendo assieme alle altre comunicazioni di quella settimana, vogliamo evitare il problema dal quale siamo partiti, quello di un eccesso di informazioni.

6

DATA DELL’EVENTO

Sarà questo un elemento messo in evidenza nella newsletter. Pertanto in questa sezione bisogna indicare la data “chiave” per la comunicazione proposta: in caso di una giornata seminariale, tale data coinciderà con quella della giornata dell’iniziativa, nel caso di un convegno di più giornate con la prima delle stesse, nel caso di altre iniziative potrebbe essere la data di apertura o di chiusura delle iscrizioni e così via. Anche in questo caso, ci sembra opportuno che sia chi propone la comunicazione (e che quindi ne conosce logiche e ragioni) a determinare che cosa si possa intendere per data “chiave” dell’evento.

7

EVENTUALE ALLEGATO (VESIONE IN PDF, MAX 2MB)

Generalmente, dall’allegato è possibile evincere tutte le informazioni che per questione di sintesi non è stato possibile illustrare nel messaggio della comunicazione. Si tratta comunque di un’opzione facoltativa.

·         Vi è quindi la possibilità di allegare alla comunicazione la locandina (o simili) dell’iniziativa.

·         Quest’ultima non deve risultare troppo “pesante” (massimo 2MB), poiché altrimenti rischierebbe di non poter essere allegata alla nostra newsletter settimanale, o di non risultare ricevibile dai sistemi di posta elettronica di alcuni dei nostro soci.

·         Deve essere in formato PDF, sia per uniformità, sia (soprattutto) perché riusciamo così a garantire una maggiore accessibilità al servizio: in tale versione il testo può essere leggibile anche da chi ha una disabilità visiva ed essere indicizzato dai motori di ricerca.

8

EVENTUALE LINK PER LA VISUALIZZAZIONE DELL’INIZIATIVA

Anche tale funzione è facoltativa, può essere integrativa alla precedente o anche sostitutiva. Suggeriamo che se le informazioni reperibili dal formato PDF sono le medesime di quelle reperibili ad un link (che rimanda ad uno spazio nel quale tutti i contenuti sono presenti), quest’ultima opzione è preferibile, poiché consente a chi riceve la comunicazione di non doversi scaricare un file (nemmeno temporaneamente), ma semplicemente di collegarsi ad un’area web con le medesime informazioni. Si consiglia di copiare e incollare la URL (indirizzo internet) direttamente dal browser.

9

INVIA

Per concludere l’operazione è necessario cliccare su tale pulsante. Il sistema provvederà ad inviare tutte le informazioni e gli eventuali allegati e, automaticamente, spedirà un’email all’indirizzo indicato al punto 2 come conferma della comunicazione e con il riepilogo dei dati inseriti.

Tutorial – Nuovo servizio Newsletter