Tutti i post con etichetta school

Convegno “Scuole che educano, insegnanti creativi in Emilia-Romagna. Una ricerca sul campo” – 9-10 settembre, Sassuolo (Modena)

Categorie: 2021, Convegni, News
Commenti disabilitati su Convegno “Scuole che educano, insegnanti creativi in Emilia-Romagna. Una ricerca sul campo” – 9-10 settembre, Sassuolo (Modena)
Convegno "Scuole che educano, insegnanti creativi in Emilia-Romagna. Una ricerca sul campo" - 9-10 settembre, Sassuolo (Modena)

Su richiesta dei proff. Michele Caputo e Giorgia Pinelli, segnaliamo il convegno “Scuole che educano, insegnanti creativi in Emilia-Romagna. Una ricerca sul campo”.
Il convegno, organizzato dall’Università degli Studi di Bologna, si terrà dal 09.09.2021 al 10.09.2021 presso l’Istituto Spallanzani di Sassuolo (via Padova, 28).
Il convegno costituisce un primo momento di confronto e verifica, a partire dagli esiti di un programma di ricerca sul campo svolto negli anni scolastici 2018/2019, 2019/2020 e 2020/2021. Tale lavoro ha preso avvio dall’istituto scolastico paritario “Vladimiro Spallanzani”, ubicato su due sedi in provincia rispettivamente di Modena e Reggio Emilia. Nel terzo anno del progetto, la ricerca si è estesa ad altre sei scuole (tre paritarie e tre statali) sul territorio emiliano, tra le provincie di Modena, Reggio Emilia e Bologna.
La prima mattinata del convegno è dedicata ad un report sintetico della ricerca e alla presentazione di alcuni focus pedagogici emersi principalmente nel corso dello scorso anno scolastico. Il pomeriggio invece vede protagonisti gli insegnanti delle scuole coinvolte che riferiranno in quattro panel (sessioni parallele) progetti ed esperienze educativo-didattiche riferibili alla DAD, all’apprendimento come esperienza, alle comunità di pratica nella scuola e all’espressione artistica. Il secondo giorno è dedicato alla creatività degli insegnanti, analizzata da un punto di vista pedagogico, mentre il pomeriggio il tema delle scuole che educano verrà affrontato da una tavola rotonda con i dirigenti scolastici delle scuole che hanno partecipato alla ricerca.
Il Convegno sarà fruibile in modalità blended: sia in presenza, presso l’istituto Spallanzani, che da remoto. A causa delle limitazioni Covid, il numero massimo di presenze per le sessioni plenarie è di 100 persone; per ogni panel è di 30 persone. Per partecipare in presenza o online è obbligatoria l’iscrizione preventiva, entro il termine ultimo del 05.09.2021.
Iscrizioni al Convegno: compilare l’apposito modulo al seguente link: https://bit.ly/3hH96Rp
Agli iscritti saranno inviate direttamente via mail indicazioni sulle modalità (presenza o online) di partecipazione indicate nel modulo di iscrizione.
Il link di zoom sarà comunque disponibile sul sito del gruppo RES: https://site.unibo.it/res

Programma

Convegno Internazionale “Educazione Territori Natura. Percorsi di cittadinanza a partire dalla scuola” – 2-4 dicembre, Bressanone

Categorie: 2021, Convegni, News
Commenti disabilitati su Convegno Internazionale “Educazione Territori Natura. Percorsi di cittadinanza a partire dalla scuola” – 2-4 dicembre, Bressanone
Convegno Internazionale "Educazione Territori Natura. Percorsi di cittadinanza a partire dalla scuola" - 2-4 dicembre, Bressanone

Su richiesta dei proff. Michele Cagol, Liliana Dozza e Monica Parricchi, segnaliamo il sesto convegno internazionale “Educazione Territori Natura. Percorsi di cittadinanza a partire dalla scuola”.
Il convegno, promosso dalla Facoltà di Scienze della Formazione della Libera Università di Bolzano, si terrà dal 02.12.2021 al 04.12.2021 a Bressanone (in caso di necessità è prevista la conversione in Virtual Conferenze su Zoom negli stessi giorni).
Il Convegno si rivolge a differenti pubblici: sia a ricercatori universitari sia a insegnanti di ogni ordine e grado e a educatori impegnati nella scuola e nelle opportunità intenzionalmente formative del fuori-scuola. Sono attesi abstract che presentino riflessioni e percorsi di ricerca relativi alle seguenti tematiche:

  1. Cittadinanza e Partecipazione
  2. Sostenibilità e Responsabilità
  3. Relazioni e Fiducia
  4. Territori-Scuola-Emancipazione

Call for Papers: Le proposte di contributo dovranno pervenire entro domenica 10.10.2021 agli indirizzi [email protected] e [email protected] nella forma di abstract di max. 200 parole (in italiano, inglese o tedesco). Tutti gli abstract pervenuti saranno sottoposti a referaggio e l’accettazione sarà comunicata entro una settimana dalla ricezione. Gli abstract accettati saranno presentati il 03.12.2021 nelle sessioni seminariali parallele.
Programma definitivo e modalità di registrazione saranno disponibili a settembre.

Locandina

Convegno Nazionale “Scuola come bene di tutti. Scuola per il bene di tutti. Quale scuola vogliamo?” – 15 settembre

Categorie: 2021, Convegni, News
Commenti disabilitati su Convegno Nazionale “Scuola come bene di tutti. Scuola per il bene di tutti. Quale scuola vogliamo?” – 15 settembre
Convegno Nazionale "Scuola come bene di tutti. Scuola per il bene di tutti. Quale scuola vogliamo?" - 15 settembre

Su richiesta della prof.ssa Giulia Pastori, segnaliamo il primo convegno nazionale “Scuola come bene di tutti. Scuola per il bene di tutti. Quale scuola vogliamo?”.
Il convegno, organizzato nella giornata mondiale della democrazia dal Laboratorio Scuola e Cittadinanza Democratica del Dipartimento di Scienze Umane per la Formazione “Riccardo Massa” dell’Università degli Studi di Milano Bicocca, si terrà online in data 15.09.2021 dalle ore 14.00 alle ore 18.30.
La Scuola è luogo di vita e di crescita personale, culturale, sociale e politica. È una comunità che idealmente accoglie ogni cittadina e ogni cittadino, ne promuove le potenzialità fin dalla prima infanzia, e al contempo introduce gli individui nella collettività, affinché si sentano parte di uno spazio comune di cui prendersi cura e in cui promuovere convivenza pacifica, benessere sociale e ambientale. Tuttavia, il sistema scolastico fatica a svolgere questa duplice funzione ed essere leva di sviluppo democratico, equo e sostenibile in una società sempre più complessa e chiamata a rispondere alle sfide poste dalla pluralità culturale; dalla rapida crescita delle disuguaglianze sociali e delle “povertà educative”; dall’aumento della demotivazione, del disagio giovanile e dell’abbandono scolastico, acuiti dalla pandemia.
Il convegno è inteso come una piazza virtuale in cui confrontarsi, condividere prospettive di lettura del presente, raccontare esperienze concrete di lavoro con, nelle e per le scuole e i territori in cui sono inserite, e fare rete tra ricercatori, insegnanti e operatori culturali e sociali del Terzo Settore.

Locandina

Cerimonia di apertura del Master universitario di I livello in “Organizzazione e gestione delle istituzioni scolastiche in contesti multiculturali” – 22 luglio

Categorie: Archivio Master
Commenti disabilitati su Cerimonia di apertura del Master universitario di I livello in “Organizzazione e gestione delle istituzioni scolastiche in contesti multiculturali” – 22 luglio
Cerimonia di apertura del Master universitario di I livello in "Organizzazione e gestione delle istituzioni scolastiche in contesti multiculturali" - 22 luglio

Su richiesta della prof.ssa Gabriella D’Aprile, segnaliamo la cerimonia di apertura del master universitario di I livello in “Organizzazione e gestione delle istituzioni scolastiche in contesti multiculturali”.
La giornata inaugurale del master, finanziato dal FAMI (Fondo Asilo Migrazione e Integrazione) e promosso dal Dipartimento di Scienze della Formazione dell’Università degli Studi di Catania, si terrà online in data 22.07.2021 dalle ore 15.00 alle ore 17.00 tramite piattaforma Microsoft Teams.
Alla presenza di 140 corsisti, i lavori si apriranno con i saluti istituzionali della prof.ssa Loredana Cardullo, Direttrice del Dipartimento di Scienze della Formazione, del prof.re Alberto Fichera, Delegato alla didattica presso l’ateneo catanese, del dott.re Raffaele Ciambrone, Dirigente tecnico della Direzione Generale per lo Studente, Ministero dell’Istruzione, della dott.ssa Fiorella Palumbo, Dirigente tecnico presso l’Ufficio scolastico regionale per la Sicilia. Seguirà la lezione inaugurale della prof.ssa Gabriella D’Aprile, direttrice del Master, dal titolo “Formare alla cura interculturale”.
Il Master si propone di arricchire la professionalità dei docenti, dal punto di vista teorico, metodologico, applicativo in relazione ai temi dell’interculturalità, con l’obiettivo di migliorare la qualità dell’integrazione scolastica e dell’inclusione educativa delle alunne e degli alunni con background migratorio. Il tema della diversità culturale impone una “torsione” dello sguardo, oltreconfine, che permetta di accogliere l’alterità come limen, ricchezza dell’esistenza, fondamento della condizione umana. Ecco l’appello rivolto agli insegnanti, “custodi di futuro”, generatori di cambiamento e di destini umani, per un’autentica cultura formativa della cura interculturale.
Per collegarsi all’evento: https://teams.microsoft.com/l/meetup-join/19%3ameeting_Njk2MWIyOTctYjViNS00MmM4LTgwMWUtYmJhNGQ0NzhhMzhm%40thread.v2/0?context=%7b%22Tid%22%3a%22baeefbc8-3c8b-4382-9126-e86bfef46ce6%22%2c%22Oid%22%3a%22a075147b-d5e0-4edb-9d82-20ffdf341adc%22%7d

Programma

Webinar “Next Generation Eu. La scuola che verrà. Modelli educativi a confronto. Per una scuola inclusiva di alta qualità” – 2 luglio

Categorie: Archivio webinar
Commenti disabilitati su Webinar “Next Generation Eu. La scuola che verrà. Modelli educativi a confronto. Per una scuola inclusiva di alta qualità” – 2 luglio
Webinar "Next Generation Eu. La scuola che verrà. Modelli educativi a confronto. Per una scuola inclusiva di alta qualità" - 2 luglio - Locandina

Su richiesta dei proff. Giuseppe Spadafora e Gaetano Domenici, segnaliamo il webinar “Next Generation Eu. La scuola che verrà. Modelli educativi a confronto. Per una scuola inclusiva di alta qualità”.
Il webinar, promosso dalla Fondazione Italiana “John Dewey”, dal Journal of Educational, Cultural and Psychological Studies (ECPS Journal) e dal Master di II livello “Il Dirigente scolastico e il docente progettisti dell’equilibrio formativo tra governance e didattica” dell’Università della Calabria, si terrà online in data 02.07.2021 dalle ore 09.00.
Tra gli effetti più preoccupanti della pandemia causata dal Covid-19, immediatamente dopo quello davvero tragico della sofferenza e della morte di milioni di persone, può ben essere considerato, assieme alla perdita del lavoro e alla recessione economica, l’arresto della crescita progressiva del livello di istruzione della popolazione mondiale. Una crescita, in termini assoluti e relativi, tanto positiva quanto inattesa, poiché avvenuta negli ultimi quarant’anni, cioè in coincidenza con quel raddoppio degli abitanti della Terra, ormai prossimi agli 8 miliardi, segnato, come si sa, da drammatici problemi e non solo di tipo alimentare.
Partendo da questa idea matrice, l’itinerario culturale tenterà di riflettere su un nuovo progetto di scuola inclusivo che contemperi l’equità al merito. Una scuola che rilanci il tema della democrazia in un mondo caratterizzato dalla controversa idea di una post-democrazia, ma anche dall’esigenza fondamentale dei diritti umani e sociali per limitare le disuguaglianze economiche e i conflitti sociali e per promuovere gli interessi e la realizzazione delle potenzialità inespresse di ogni singolo allievo garantendogli anche in tal modo pari opportunità. Il primo dei seminari itineranti che si svilupperanno all’interno delle attività formative dei master per la formazione degli insegnanti e dei dirigenti scolastici in vari atenei italiani non poteva non avere come quadro di riferimento che la proposta del Next Generation Eu.
Si vorrebbe tentare di avviare un progetto culturale che preveda seminari itineranti in diverse università italiane e straniere per chiarire da differenti prospettive il futuro post-pandemico (almeno così ci si augura) che ci aspetta. Questo progetto culturale potrebbe contribuire nell’immediato e nel breve termine alla costruzione di un modello di scuola che si fondi sugli esiti più accreditati della ricerca scientifica in campo educativo, a livello nazionale e internazionale, anche attraverso elaborazioni di proposte specifiche e circostanziate, e/o integrative dei progetti delineati dalla Missione 4: Istruzione e ricerca del PNRR, nei prossimi cinque anni, magari prevedendone e monitorandone gli effetti di impatto. Per questo è opportuno avviare, proprio partendo dal Mezzogiorno d’Italia, un itinerario di riflessioni e dibattiti che cerchi di connettere e “legare” altre zone culturali, politiche e economiche del nostro paese e, in prospettiva futura, anche dell’Europa.
Dopo questo incontro si prevedono altri incontri all’interno dei master per la formazione degli insegnanti e dei dirigenti scolastici presso l’Università di Catania (Dipartimento di Scienze Politiche e Sociali), l’Università della Basilicata (Dipartimento di Scienze Umane), l’Università di Roma 3 (Dipartimento di Scienze della Formazione).
per maggiori informazioni: https://educationtraining.it/eventi/next-generation-eu-la-scuola-che-verra-modelli-educativi-a-confronto

Locandina

Pubblicazione rivista e nuova call della rivista “Formazione, persona, lavoro” sul tema “Educazione popolare, lavoro e scuola”

Categorie: 2021, News, Rivista
Commenti disabilitati su Pubblicazione rivista e nuova call della rivista “Formazione, persona, lavoro” sul tema “Educazione popolare, lavoro e scuola”
Pubblicazione rivista e nuova call della rivista "Formazione, persona, lavoro" sul tema "Educazione popolare, lavoro e scuola" - Copertina

Su richiesta dei proff. Giuseppe Bertagna e Andrea Potestio, segnaliamo la pubblicazione del numero 34, anno XI, della rivista “Formazione, persona, lavoro” sul tema “Educazione popolare, lavoro e scuola”.
L’espressione “educazione popolare” è articolata, complessa e presenta una serie di accezioni semantiche che testimoniano le stratificazioni che le idee di educazione e di popolo hanno assunto e assumono nelle diverse epoche storiche. Gli articoli che compongono il presente numero della rivista indagano, in prospettiva pedagogica, l’intreccio tra l’idea di popolo e le dimensioni antropologiche e storiche, il ruolo dell’educazione popolare nelle nostre attuali società liquide e complesse, i diversi paradigmi epistemologici che nel dibattito contemporaneo consentono di teorizzare l’educazione popolare e le riflessioni di autori, importanti per la tradizione pedagogica, che in diverse epoche hanno teorizzato principi cardine dell’educazione e formazione popolare.
La prospettiva di analisi che emerge da questa pubblicazione resiste alla tentazione di considerare l’educazione popolare una categoria del passato e si propone di guardare all’attualità e al significato che, ancora oggi, questa idea può avere nel descrivere, comprendere, interpretare e orientare i processi educativi e formativi delle società contemporanee.
Si segnala anche la pubblicazione sul sito delle call for paper della Rivista per l’anno 2022 al link: https://forperlav.unibg.it/index.php/fpl/announcement
Per scaricare il numero appena pubblicato: https://forperlav.unibg.it/index.php/fpl

Giornata di studio “Scuola e coesione sociale” – 30 giugno

Categorie: Archivio Eventi
Commenti disabilitati su Giornata di studio “Scuola e coesione sociale” – 30 giugno
Giornata di studio "Scuola e coesione sociale" - 30 giugno - Locandina

Su richiesta della prof.ssa Paola Dal Toso, segnaliamo la giornata di studio “Scuola e coesione sociale”.
L’evento, promosso dal Dipartimento di Scienze Umane dell’Università degli Studi di Verona, si terrà online in data 30.06.2021 dalle ore 15.00 alle 18.00 tramite il canale YouTube dell’Ateneo di Verona: http://www.youtube.com/univerona
È dedicato alla presentazione del volume “Scuola e coesione sociale in Italia” (a cura di Luigi Tronca, Milano, FrancoAngeli, 2020), che raccoglie i risultati dell’omonima indagine. Oggetto della ricerca, infatti, è stato lo studio del nesso tra le azioni che la scuola italiana mette in atto per promuovere la coesione sociale. Alcune indagini empiriche, tutte connesse tra loro all’interno di un unico disegno di ricerca, hanno consentito di affrontare l’analisi delle strategie attraverso le quali l’istituzione scolastica incide sulla educazione del “buon cittadino”, ovvero di una persona dotata di senso civico e capace di aprirsi, con fiducia, alle relazioni sociali. L’ambito di studio oggetto delle ricerche è stato, in particolare, quello del primo ciclo di istruzione. Le indagini hanno riguardato il personale docente e dirigente, studenti e genitori di alcune scuole primarie e secondarie di primo grado statali, un campione di famiglie residenti in Italia, con almeno un figlio in età compresa tra i 6 e i 14 anni e frequentante il primo ciclo di istruzione in una scuola statale, e alcuni CPIA (Centri Provinciali per l’Istruzione degli Adulti). La molteplicità degli approcci disciplinari e metodologici al tema oggetto di studio, all’interno di un disegno della ricerca unitario, ha consentito di produrne una conoscenza molto articolata. Le scuole mostrano una capacità rilevante d’incidere sulle virtù civiche, non solo degli studenti ma anche delle loro famiglie, ed emergono come luoghi che ospitano legami capaci di avere una valenza universalistica e in grado di favorire il reciproco riconoscimento tra gli individui. L’impatto positivo delle attività formative offerte dalla scuola sulla coesione sociale del Paese emerge con estrema chiarezza e consente di delineare processi, in parte inediti, di costituzione di un bene comune.
Il programma prevede l’avvio dei lavori alle ore 15.00 con i saluti e l’introduzione del Direttore del Dipartimento, prof. Riccardo Panattoni insieme alla prof ssa Luigina Mortari. La presentazione della ricerca è affidata al suo curatore, prof Luigi Tronca. Paola Dal Toso approfondirà il tema dal punto di vista storico-pedagogico con riferimento alla scuola italiana nel corso del secondo dopoguerra, mentre Paola Dusi delineerà il ruolo della scuola nel promuovere coesione sociale con riferimenti alle rappresentazioni e pratiche di docenti e dirigenti. L’indagine dal punto di vista dei processi psicologici coinvolti sarà oggetto dell’intervento di Elena Trifiletti e Giada Vicentini. Saranno proposte riflessioni a partire dai risultati della ricerca quantitativa condotta in alcuni Centri Provinciali per l’Istruzione degli Adulti da parte di Marcella Milana e di Agostino Portera. Alle 17.15 interverranno i Discussant: il prof Massimiliano Fiorucci, Presidente Siped, e il prof Paolo Terenzi dell’Alma Mater Studiorum – Università di Bologna.
La chiusura dei lavori è prevista per le 18.00.

Locandina

Convegno “Maria Montessori tra eredità e attualità. Un approccio storico-epistemologico e pedagogico-didattico” – 14 maggio

Categorie: Archivio Convegni
Commenti disabilitati su Convegno “Maria Montessori tra eredità e attualità. Un approccio storico-epistemologico e pedagogico-didattico” – 14 maggio
Convegno "Maria Montessori tra eredità e attualità. Un approccio storico-epistemologico e pedagogico-didattico" - 14 maggio - Locandina

Su richiesta della prof.ssa Valeria Rossini, segnaliamo il convegno “Maria Montessori tra eredità e attualità. Un approccio storico-epistemologico e pedagogico-didattico”.
Il convegno, organizzato dal Dipartimento di Scienze della Formazione, Psicologia, Comunicazione dell’Università degli Studi di Bari “A. Moro”, si terrà online il 14.05.2021 dalle ore 09.00 alle ore 13.00 su piattaforma Teams.
Il Convegno, moderato dalla prof.ssa Simonetta Polenghi, si propone di tratteggiare una prospettiva storico-epistemologica e pedagogico-didattica in grado di accogliere l’eredità del contributo montessoriano e valorizzarne l’attualità.
Nel corso della mattinata, sono previsti i seguenti interventi: Un persistente “bias storiografico” su Maria Montessori (Fulvio De Giorgi, Università degli Studi di Modena e Reggio Emilia), Fatalità dell’infanzia e destino dell’umanità (Raniero Regni, Università LUMSA di Roma), Il diritto del bambino di scegliere i genitori. Percorsi montessoriani di educazione alla nascita (Barbara De Serio, Università degli Studi di Foggia), Una storia montessoriana. L’esperienza dell’I.C. “G. Mazzini – G. Modugno” di Bari (Maria Dentamaro, Dirigente scolastico I.C. “G. Mazzini – G. Modugno” di Bari).
Per partecipare al Convegno è necessario inscriversi al seguente link: https://forms.gle/bjtF8bpS3uiywWEr7
Sarà rilasciato attestato di partecipazione.
Per maggiori informazioni scrivere a: [email protected] e [email protected]

Locandina

Webinar “Italiani per forza (?) Un nuovo sguardo al Risorgimento meridionale” – 11 maggio

Categorie: Archivio webinar
Commenti disabilitati su Webinar “Italiani per forza (?) Un nuovo sguardo al Risorgimento meridionale” – 11 maggio
Webinar "Italiani per forza (?) Un nuovo sguardo al Risorgimento meridionale" - 11 maggio - Locandina

Su richiesta dei proff. Caterina Sindoni, Dario De Salvo, Alessandro Versace, Simona Gatto e Silvia Scandurra, segnaliamo il webinar “Italiani per forza (?) Un nuovo sguardo al Risorgimento meridionale”.
Il webinar, organizzato dall’Università degli Studi di Messina, condotto da Antonia Criscenti (già Università degli Studi di Catania), Livia Romano (Università degli Studi di Palermo), Silvia Annamaria Scandurra (Università degli Studi di Catania), Giusy Denaro (Università degli Studi di Catania), si terrà online in data 11.05.2021 dalle ore 10.00 alle ore 12.00 su piattaforma digitale Teams, fa parte della Rassegna “Pedagogie dell’essenziale”, su “Maestre e Maestri d’Italia Le storie, i progetti ed i sogni”.
Il 2021 vedrà ricorrere il 160° dell’Unità italiana: siamo ancorati, più nell’immaginario che nella realtà delle ricerche documentate, a due versioni/visioni, speculari e contrarie, di processo di unificazione nazionale, che scelgono, ideologicamente e faziosamente, di credere ad un settentrione italiano danneggiato da un meridione parassitario, e, reciprocamente, ad un Sud emarginato e vilipeso da un Nord accentratore e sfruttatore. Al di là delle opzioni, più o meno colte e obiettive, accreditate dalla ricerca, degli stereotipi resistenti e dell’immaginario diffuso, il problema del dualismo economico esiste, e la forbice Nord-Sud non smette di “tagliare”. La ricerca storico-pedagogica ed educativa ha cercato la via scientifica per approfondire le conoscenze e ipotizzare risposte di sintesi, puntando l’attenzione su istruzione, scuola, maestri, studenti, famiglie, sistema educativo e formativo. Un Progetto di Rilevante Interesse Nazionale è stato finanziato dal Ministero dell’Università e della Ricerca nel 2017, su Istruzione e sviluppo nel Sud Italia dall’Unità al 1914, per rispondere a domande che in questo breve seminario si cercherà di sintetizzare, a partire da un volume che condensa interrogativi tradizionali: Italiani per forza. Le leggende contro l’Unità d’Italia che è ora di sfatare, di Dino Messina. Centrale, nel dibattito ancora lontano dalla conclusione, è la questione economica e sociale. Che tipo di società erano quelle che si incontrarono nel 1860? Quali le differenze di reddito, di alfabetizzazione, di qualità della vita? E i governi post-unitari davvero danneggiarono il Mezzogiorno? Il Sud trasse beneficio dall’unificazione nazionale? Ne discutono, con accenti diversi e direzioni guidate dalle proprie ricerche, attinenti al tema, Antonia Criscenti, Livia Romano, Silvia Scandurra, Giusy Denaro, studiose tutte legate strutturalmente al PRIN in oggetto.
Accedere al seguente indirizzo per l’iscrizione: https://www.eventbrite.it/e/biglietti-pedagogie-dellessenziale-presentazione-del-volume-italiani-per-forza-149832090817

Locandina

Call for papers rivista “Dirigenti Scuola” sul tema “Le scuole tra gestione dell’emergenza e desiderio di ripensamento. Paradigmi, casi ed esperienze”

Categorie: Archivio Call
Commenti disabilitati su Call for papers rivista “Dirigenti Scuola” sul tema “Le scuole tra gestione dell’emergenza e desiderio di ripensamento. Paradigmi, casi ed esperienze”
Call for papers rivista "Dirigenti Scuola" sul tema "Le scuole tra gestione dell'emergenza e desiderio di ripensamento. Paradigmi, casi ed esperienze"

Su richiesta del prof. Francesco Magni, segnaliamo la call for papers per la rivista “Dirigenti Scuola” sul tema “Le scuole tra gestione dell’emergenza e desiderio di ripensamento. Paradigmi, casi ed esperienze”.
La rivista “Dirigenti Scuola” intende dedicare la sezione monografica del prossimo fascicolo annuale, che sarà pubblicato nel mese di dicembre 2021, al tema: “Le scuole tra gestione dell’emergenza e desiderio di ripensamento. Paradigmi, casi ed esperienze”. La pandemia ha messo duramente alla prova i sistemi di istruzione e formazione in tutto il mondo. L’affronto delle criticità, però, non ha fatto solo emergere debolezze e fragilità, ma ha messo in moto anche iniziative di creatività e innovazione, che possono segnare la strada per un ripensamento e un rilancio complessivo del sistema.
Il prossimo numero della rivista, a partire dalla documentazione dell’affronto di problemi organizzativi, gestionali, pedagogici e didattici, nonché dal racconto di esperienze virtuose in questo tempo così complesso e incerto, desidera riflettere sulla mission delle istituzioni scolastiche oggi. Chi serve e a che cosa serve la scuola oggi? Con quali strumenti e modalità realizzare le finalità che ci si prefigge? Quali lezioni dalla pandemia e quali proposte per metterle in pratica? Come giudicare l’esperienza di questi mesi, dalla DaD alla “scuola estiva”?
Accanto alla sezione monografica sarà possibile come di consueto proporre contributi anche per la sezione miscellanea. Sono invitati a partecipare docenti universitari, dirigenti scolastici, ricercatori, assegnisti, dottori di ricerca, dottorandi, insegnanti delle scuole primarie e secondarie ed esperti tramite l’invio di saggi che saranno valutati tramite peer review, segnalando il proprio interesse via email entro il prossimo 20 luglio 2021, inviando un breve abstract del contributo (max 500 parole). I contributi definitivi, forniti di un abstract in italiano e in inglese e di 5 parole chiave in italiano e 5 keywords in inglese, dovranno avere un’estensione compresa tra le 15.000 e le 40.000 battute (spazi, note e bibliografia inclusi) e dovranno essere inviati all’indirizzo della redazione della rivista ([email protected]) entro e non oltre il 30.09.2021.
Per maggiori informazioni: http://riviste.gruppostudium.it/dirigenti-scuola/archivio-dirigenti-scuola/call-papers/call-papers

Call