ZigaForm version 6.1.2
Convegno "I teatri della diversità. Prospettive presenti e future" - 8 febbraio, Catania

Convegno “I teatri della diversità. Prospettive presenti e future” – 8 febbraio, Catania

Convegno “I teatri della diversità. Prospettive presenti e future” – 8 febbraio, Catania

Su richiesta delle prof.sse Paolina Mulè e Daniela Gulisano, segnaliamo il Convegno “I teatri della diversità. Prospettive presenti e future”.
Il Convegno, organizzato dalla Direzione del Corso di specializzazione per le attività di sostegno Ciclo VIII, Dipartimento di Scienze della Formazione dell’Università degli Studi di Catania nell’ambito delle attività di Terza Missione, in collaborazione con l’Associazione Nèon e con la partecipazione dei corsisti del su indicato Corso, si terrà l’08.02.2024 dalle ore 15.00 alle ore 19.30 presso il Teatro Metropolitan (Via Sant’Euplio 21, Catania).
Lo spettacolo intitolato “Libri” si ispira all’omonimo volume di Roversi, l’ultima pubblicazione del poeta, libraio, editore e antiquario; in realtà il volumetto raccoglie 40 anni di riflessioni del poeta intorno al libro inteso come una cosa nel senso più alto del termine: un ente che è un’apertura fisica e metafisica. Il coprotagonista del volume è il tarlo che insidia il libro e instaura un corpo a corpo con quest’ultimo, lo intacca, lo dilania e – al contempo – lo apre, lo intaglia, lo cesella. Il libro per Roversi è una totalità aperta, un vulnus, una ferita, come i nostri corpi dotati di estensione e anima, di fratture (che non sono temporali bensì spaziali, concrete), aperture che ci significano mentre ci cambiano, ci modificano, finanche ci distruggono per rifarci.
Lo spettacolo di Neon racconta questo vulnus attraverso l’ispirazione roversiana: i libri sono corpi che interagiscono, si innestano, si ispirano a vicenda. L’esito è uno spettacolo extramorale; non si tratta infatti di valorizzare la cultura che il libro esibisce ma di mostrare sulla scena come il libro vivente, il corpo dell’attore, sopporta le parole, ne è all’ altezza. Dopo lo spettacolo si svolgerà una riflessione teorica partendo dallo spettacolo per entrare nel merito dei Teatri della diversità quale risorsa per l’inclusione formativa e sociale.
Il Convegno rientra nelle iniziative di formazione dei docenti di scuola e sarà considerato attività di tirocinio indiretto per i corsisti del Corso di specializzazione per le attività di sostegno Ciclo VIII.

Locandina

Articoli correlati