ZigaForm version 6.1.2
Convegno "Sulla stessa barca. Navigazioni condivise e nuove rotte dell'affiancamento familiare" - 16 aprile, Torino - Locandina

Convegno “Sulla stessa barca. Navigazioni condivise e nuove rotte dell’affiancamento familiare” – 16 aprile, Torino

Convegno “Sulla stessa barca. Navigazioni condivise e nuove rotte dell’affiancamento familiare” – 16 aprile, Torino

Su richiesta del prof. Roberto Maurizio, segnaliamo il Convegno “Sulla stessa barca. Navigazioni condivise e nuove rotte dell’affiancamento familiare”.
Il Convegno si terrà il 16.04.2024 dalle ore 09.00 alle ore 17.00 in presenza presso la Fondazione Paideia (Via Moncalvo 1, Torino).
L’incontro nasce dal desiderio di offrire un’opportunità di pensiero e riflessione condivisi, ma anche di confronto e di esperienza concreta, partendo dagli esiti dell’affiancamento familiare quale approccio che, attraverso un investimento sulle risorse e potenzialità delle persone, ha cercato negli anni di sollecitare dimensioni di reciprocità ed empowerment in una prospettiva di supporto tra pari. Gli interventi e i workshop esperienziali accompagneranno i partecipanti in un itinerario composito, in cui trovano spazio strumenti, punti di vista e suggestioni anche apparentemente diversi, ma accomunati da uno sguardo capace di cogliere potenzialità e costruire alleanze per porsi in modo nuovo di fronte ai problemi: nuove rotte per allestire contesti relazionali di fiducia e prendercene cura, insieme.
È stato scelto questo titolo perché oggi, più che mai, abbiamo la percezione di essere sulla stessa barca: le famiglie, come i servizi, sono accomunate da una percezione diffusa di fragilità, di fatica nell’intravedere prospettive e di solitudine nell’affrontare i problemi. Ma, contemporaneamente, è trasversale la consapevolezza del valore e della spinta propulsiva delle relazioni, che lascia spazio alla costruzione di nuove mappe e di più generative rappresentazioni della realtà, consentendo di ripensare, insieme, strategie e strumenti per orientarsi ed essere capaci di “navigare a vista”.
E proprio il movimento perpetuo delle relazioni riconosce a tutte le famiglie la possibilità di attraversare soglie diverse, di aiutare e di essere aiutate, di vivere momenti di transizione e di trasformazione. Un movimento che richiama, nello stesso tempo, la capacità degli operatori e delle operatrici di stare al margine e sui confini del proprio sapere, delle proprie identità professionali, di sapersi spostare da dinamiche consolidate a nuove posizioni di integrazione e interdisciplinarietà tra saperi, alfabeti professionali, esperienze e organizzazioni diverse. Per orientarci in un mare in continuo movimento è necessario fare propria l’intelligenza connettiva che ibrida, che osa, che sa mettere insieme elementi disomogenei, che integra anziché scomporre, che muove e non ferma.
Al mattino (09.00-13.00) sarà possibile la partecipazione anche da remoto; al pomeriggio (14.00-17.00) con gruppi di lavoro, il convegno si svolgerà solo in presenza.
Pr iscriversi: https://bit.ly/ConvegnoAffiancamentoFamiliare

Locandina

Articoli correlati