ZigaForm version 6.1.2
Call for Proposal Rivista "Rivista IUSVEducation" sul tema "Le professioni dell'educazione e della formazione si confrontano con il lavoro. Prospettive interdisciplinari e internazionali" - Call

Call for Proposal Rivista “IUSVEducation” sul tema “Le professioni dell’educazione e della formazione si confrontano con il lavoro. Prospettive interdisciplinari e internazionali”

Call for Proposal Rivista “IUSVEducation” sul tema “Le professioni dell’educazione e della formazione si confrontano con il lavoro. Prospettive interdisciplinari e internazionali”

Su richiesta del Prof. Enrico Miatto, segnaliamo la Call for Proposal per il Numero Speciale della Rivista “IUSVEducation” sul tema “Le professioni dell’educazione e della formazione si confrontano con il lavoro. Prospettive interdisciplinari e internazionali”, curato da Stéphane Balas, Cnam Paris, France (stephane.balas@lecnam.net), Enrico Miatto, Istituto Universitario Salesiano di Venezia, Italia (e.miatto@iusve.it), Catherine Négroni, Université de Lille, France (catherine.negroni@univ-lille.fr) e Mariachiara Pacquola, Istituto Universitario Salesiano di Venezia, Italia (m.pacquola@iusve.it).
Il numero apre allo studio della relazione che intercorre tra lavoro e formazione all’incrocio tra le consistenze dei saperi e quelle dell’esercizio del lavoro e delle forme che lo connotano, nella prospettiva di indagare le professioni formative ed educative che accompagnano al lavoro. Il lavoro, dimensione che connota l’agire umano, può essere considerato, a seconda dei modi di intenderlo e delle latitudini da cui lo si osserva, come esperienza, attività, luogo di acquisizione o fulcro da cui si sviluppano competenze esperte e qualifiche.
Pensare al lavoro non solo come luogo di produzione ma anche di acquisizione di apprendimenti, saperi, competenze, di sviluppo professionale e di professionalizzazione implica la definizione e la specificazione di questa attività umana, durante la quale il soggetto non solo si esercita, si coinvolge, si confronta e talvolta subisce, ma trasforma anche il contesto professionale, le sue norme e regole, e si confronta con situazioni di lavoro che in parte modella.
Considerare il lavoro in questi termini comporta la necessità di ripensare parimenti i processi educativi e formativi e le pratiche professionali connesse tra le quali l’apprendimento in situazione lavorativa, la progettazione e sostegno di percorsi e dispositivi formativi, l’accompagnamento nell’alternanza, il riconoscimento-validazione di competenze, la trasformazione di contesti professionali, la progettazione di competenze e certificazioni. Le professioni educative e formative possono intervenire nelle attività di formazione al lavoro, contribuendo alla costruzione del sapere professionale e al processo di professionalizzazione utile all’entrata nel mercato del lavoro.
Ancora, possono essere chiamate ad intervenire dentro al lavoro, accompagnando processi di apprendimento nelle situazioni lavorative che facilitano l’accesso a forme di sapere e competenze metacognitive, intercettando la dimensione riflessiva dell’agire professionale. Infine, tali professioni risultano di snodo nella formazione continua, in percorsi di upskilling e reskilling per consentire a coloro che già nel mondo del lavoro abbisognano di aggiornare competenze per affrontare cambiamenti, transizioni e crisi tra istanze di professionalità, risorse personali e ambientali, innovazione delle pratiche lavorative e organizzative.
Ogni contributo dovrà seguire le norme editoriali previste dalla rivista e dovrà essere inviato all’indirizzo e-mail della redazione: iusveducation@iusve.it

Timeline

  • 15.10.2024: data limite per la ricezione del contributo
  • 15.12.2024: comunicazione degli esiti del referaggio
  • 04.2025: pubblicazione

Per maggiori informazioni: https://www.iusveducation.it/call-for-proposals-2024/

Call

Articoli correlati